È scomparsa Elide Suligoj


Si è spenta a Milano dopo una lunga malattia Elide Suligoj, nostra associata da molti anni.
Nota soprattutto per il sodalizio artistico e di vita con Luciano Beretta, la Suligoj ha condotto una brillante carriera, sia in veste di interprete, sia di autrice.
Ottiene le prime soddisfazioni scrivendo per altri artisti, e i primi successi sono La campagna in città per Fausto Leali, “Chiedi chiedi” per i Camaleonti, Non farti leggere la mano per Remo Germani e “Gli innamorati della vita” per Caterina Valente.
Instaura una collaborazione duratura con Luciano Beretta, con cui scrive alcune canzoni come La Tiziana, È così per non morire, incisa da Ornella Vanoni, Se non fosse tra queste mie braccia lo inventerei per Lara Saint Paul (con cui la Suligoj debutta come autrice al Festival di Sanremo 1972, e che in seguito verrà anche incisa da Claudio Baglioni) e Monica delle bambole, che Milva presenta al Festival di Sanremo 1974; alla stessa edizione della manifestazione partecipa anche con un’altra canzone, Questa è la mia vita, scritta insieme a Domenico Modugno che la presenta e che, fino all’ultimo, viene ritenuta la canzone candidata alla vittoria finale. “Questa è la mia vita” verrà poi incisa in Francia da Dalidà con il titolo “Ma vie je la chante”.
Nel 1973 scrive per I Nomadi “Ieri sera sognavo di te” (testo di Maurizio Seymandi con lo pseudonimo “Zodiaco”) e nel 1974 per Wanda Osiris “Talmente uomo” (testo di Paolo Limiti)
Nel 1974 Milva inciderà altri due brani della Suligoj (testi di Luciano Beretta): “L’uomo questo mascalzone” e “Sono matta da legare”; quest’ultimo brano darà il titolo a un LP della cantante.
Nel 1976 l’incontro con Giovanni Testori. Ne nascerà una collaborazione con la creazione di “Volpe d’amore”. Testori seguirà poi la Suligoj nella costruzione de “Il mio Porta” che in seguito presenterà sia sul disco (LP), sia al Circolo della Stampa di Milano.
Torna al Festival di Sanremo 1976 con Torno a casa, scritta insieme a Paolo Limiti e interpretata da Vanna Leali
Nel 1994 crea la Associazione “Amici di Luciano Beretta” – di cui è presidente – il cui scopo principale è la difesa dei diritti morali e materiali degli autori.
Ciao Elide sarai sempre nei nostri cuori, la tua arte, la tua combattività e il tuo impegno a favore dei diritti degli autori non saranno dimenticati.

Le esequie si svolgeranno Sabato 7 novembre alle ore 15.00 presso la chiesa parrocchiale di Garda (Ve).